Indirizzi di studio

Il nuovo ordinamento (primo biennio e classi terze) – Aspetti caratterizzanti il settore economico.

 

Il settore economico, nel nuovo ordinamento, prevede l’Indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing”, riferito ad ambiti e processi essenziali per la competitività del sistema economico e produttivo del Paese, come quelli amministrativi, finanziari, commerciali.

All’Istituto “Galileo Ferraris – Attilio Da Empoli” è attivo da tempo al primo biennio l’Indirizzo comune “Amministrazione, finanza e marketing”, che al secondo biennio e al quinto anno prevede due articolazioni, una denominata “Amministrazione, finanza e marketing” (in sigla AFM), che sostituisce il precedente Corso IGEA, e l’altra denominata “Sistemi informativi aziendali” (in sigla SIA), il quale ripropone in forma aggiornata il vecchio Indirizzo Programmatori, che vedeva nell’informatica gestionale una delle sue discipline caratterizzanti.

A partire dall’a.s. 2010-2011, quindi, il corso di studi quinquennale è così strutturato:



Primo Biennio

Secondo Biennio e V Anno

Amministrazione, Finanza e Marketing
(Primo biennio comune)

Amministrazione, Finanza e Marketing
oppure
Sistemi Informativi Aziendali

 

L’indirizzo “Amministrazione, finanza e marketing” persegue lo sviluppo di competenze relative alla gestione aziendale nel suo insieme e all’interpretazione dei risultati economici, con le specificità relative alle funzioni in cui si articola il sistema azienda (amministrazione, pianificazione, controllo, finanza, commerciale, sistema informativo, gestioni speciali).

L’articolazione “Sistemi informativi aziendali” consente di sviluppare competenze relative alla gestione del sistema informativo aziendale, alla valutazione, alla scelta e all’adattamento di software applicativi, alla realizzazione di nuove procedure, con particolare riguardo al sistema di archiviazione, della comunicazione in rete e della sicurezza informatica.

I risultati di apprendimento sono definiti a partire dalle funzioni aziendali e dai processi produttivi e tengono conto dell’ evoluzione che caratterizza l’intero settore sia sul piano delle metodologie di erogazione dei servizi sia per su quello delle tecnologie gestionali, che risultano sempre più trasversali alle diverse tipologie aziendali.

Nella caratterizzazione di tali articolazioni si è tenuto conto, in particolare, di un significativo spostamento di attenzione che riguarda l’organizzazione e il sistema informativo aziendale.

A conclusione del percorso quinquennale i risultati di apprendimento consentiranno agli studenti:

  • l’inserimento diretto nel mondo del lavoro;

  • l’accesso a qualunque facoltà universitaria, nonché al sistema dell’istruzione e formazione tecnica superiore;

  • l’avvio dei percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche, secondo le norme vigenti in materia.

Il settore economico si caratterizza, in generale, per un'offerta formativa relativa ad un settore che ha come teatro operativo il mercato. Affronta in particolare lo studio:

  • dei macrofenomeni economico-aziendali nazionali e internazionali;

  • della normativa civilistica e fiscale;

  • del sistema azienda nella sua complessità e nella sua struttura, con specifica attenzione all'uso delle tecnologie e forme di comunicazione più appropriate, anche in lingua straniera.

Tra gli elementi di particolare rilievo dell’itinerario di studi, è bene sottolineare che le principali discipline d’indirizzo:

  • sono presenti nel percorso fin dal primo biennio, in funzione orientativa e concorrono a far acquisire agli studenti i risultati di apprendimento dell’obbligo di istruzione;

  • si sviluppano nel secondo biennio e nel corso del quinto anno con gli approfondimenti specialistici, che si propongono di sostenere gli studenti nelle loro scelte professionali e di studio.

Le competenze acquisite dagli studenti durante l’intero corso di studi sono configurate a partire dal quadro unitario definito dagli assi culturali dell’obbligo di istruzione, che ne risulta piuttosto potenziato. In particolare, l’asse scientifico-tecnologico è consolidato dagli apporti specialistici, finalizzati a far comprendere la continua evoluzione delle normative e degli standard tecnici, nazionali ed internazionali, operanti a livello settoriale.

 

 

 

 

2.4 I profili del nuovo ordinamento: il Primo biennio comune.

Indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing con

l’articolazione Sistemi Informativi Aziendali (S.I.A.)

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe I

classe II

Religione / Materia alternativa

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

Storia

2

2

1^ Lingua comunitaria (Inglese)

3

3

2^ lingua comunitaria (francese o spagnolo)

3

3

Matematica

4

4

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2

2

Scienze integrate (Fisica)

2

/

Scienze integrate (Chimica)

/

2

Geografia

3

3

Informatica

2

2

Diritto ed Economia

2

2

Economia aziendale

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

TOTALE

32

32

 

 

L’indirizzo comune “Amministrazione, finanza e marketing”, nel corso del primo biennio, offre una solida base culturale e persegue lo sviluppo di competenze tecniche per operare nel sistema aziendale, utilizzare gli strumenti del marketing, gestire prodotti assicurativi e finanziari e lavorare nel settore dell’economia sociale.

Esso fornisce gli strumenti per acquisire alcune competenze generali nel campo dei macrofenomeni economici nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi e processi aziendali. Si acquisisce la capacità di base per orientarsi nei mercati finanziari e di operare nel sistema delle rilevazioni aziendali con una visione globale.

In definitiva, i primi due anni del corso di studi svolgono una funzione prevalentemente formativa, di rafforzamento delle capacità di base e di messa a punto di strumenti di lavoro, con alcune finalità basilari:

  • di consolidamento, approfondimento ed innalzamento della formazione di base rispetto ai livelli in uscita della scuola dell’obbligo;

  • di orientamento e propedeuticità rispetto al triennio di specializzazione professionale;

  • di formazione complessiva del futuro cittadino.

 

 

2.5 I profili del nuovo ordinamento: Secondo biennio e quinto anno AFM (“Amministrazione, Finanza e Marketing”).

Indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe III

classe IV

Religione / Materia alternativa

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

Storia

2

2

1^ Lingua comunitaria (Inglese)

3

3

2^ lingua comunitaria (francese o spagnolo)

3

3

Matematica

3

3

Informatica

2

2

Diritto

3

3

Economia aziendale

6

7

Economia politica

3

2

Scienze motorie e sportive

2

2

TOTALE

32

32

 

 

Indirizzo “Amministrazione, Finanza e Marketing”

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe V*

Religione / Materia alternativa

1

Lingua e letteratura italiana

4

Storia

2

1^ Lingua comunitaria (Inglese)

3

2^ lingua comunitaria (francese o spagnolo)

3

Matematica

3

Diritto

3

Economia aziendale

8

Economia politica

3

Scienze motorie e sportive

2

TOTALE

32

*Il quadro orario della classe V sarà applicato a partire dall’a.s. 2014-2015

Il titolo di studio rilasciato al termine del corso summenzionato sarà quello di:

  • RAGIONIERE E PERITO COMMERCIALE

per l'indirizzo Amministrazione, Finanza e Marketing

 

Il Ragioniere e Perito commerciale in Amministrazione, finanza e marketing a conclusione del percorso di studi avrà conoscenze e saperi che gli consentiranno di:

  • utilizzare competenze specifiche nel campo dei macrofenomeni nazionali ed internazionali, della normativa civilistica e fiscale, dei sistemi aziendali (organizzazione, pianificazione, programmazione, amministrazione, finanza e controllo;

  • gestire l’attività di marketing nel ciclo di vita dell’azienda, riconoscendone le articolazioni e realizzando applicazioni con riferimento a specifiche tipologie di aziende

  • orientarsi ad operare nei mercati finanziari contribuendo all’elaborazione di proposte per individuare migliori soluzioni rispetto ad una situazione data;

  • utilizzare le competenze per riconoscere tutti i fattori che caratterizzano la responsabilità dell’impresa;

  • integrare le competenze dell’ambito professionale con quelle linguistiche ed informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda, contribuendo sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa.

  • redigere e interpretare i documenti amministrativi e finanziari aziendali;

  • gestire adempimenti di natura fiscale;

  • collaborare alle trattative contrattuali riferite alle diverse aree funzionali dell’azienda;

  • collaborare all’organizzazione, alla gestione e al controllo dei processi aziendali;

  • rilevare le operazioni gestionali utilizzando metodi, strumenti, tecniche contabili ed extracontabili in linea con i principi nazionali ed internazionali;

  • utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di settori differenziati.

 

Inoltre al termine del percorso di studio lo studente diplomato presso il nostro Istituto, oltre a possedere una buona cultura in ambito giuridico-economico e ad aver acquisito un sistema di valori coerenti con i principi della Costituzione, sarà in grado di:

  • partecipare al lavoro organizzato e di gruppo con responsabilità e contributo personale;

  • lavorare con flessibilità in vari contesti, operando per obiettivi e progetti;

  • documentare opportunamente il proprio lavoro;

  • individuare, selezionare e gestire le fonti d’informazione;

  • comunicare con linguaggi appropriati e con codici diversi;

  • comunicare in due lingue straniere anche su argomenti tecnici.

In conclusione, il diplomato in “Amministrazione, finanza e Marketing” può inserirsi direttamente nel mondo del lavoro, accedere a qualunque indirizzo in ambito universitario, al sistema dell’istruzione e formazione tecnica superiore nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche, secondo le norme vigenti.

 

2.7 I profili del nuovo ordinamento: Secondo biennio e quinto anno S.I.A. (“Sistemi Informativi Aziendali”).

Indirizzo “Sistemi Informativi Aziendali”

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe III

classe IV

Religione / Materia alternativa

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

Storia

2

2

1^ Lingua comunitaria (Inglese)

3

3

2^ lingua comunitaria (francese o spagnolo)

3

/

Matematica

3

3

Informatica

4

5

Diritto

3

3

Economia aziendale

4

7

Economia politica

3

2

Scienze motorie e sportive

2

2

TOTALE

32

32

 



Indirizzo “Sistemi Informativi Aziendali”

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe V*

Religione / Materia alternativa

1

Lingua e letteratura italiana

4

Storia

2

1^ Lingua comunitaria (Inglese)

3

Matematica

3

Informatica

5

Diritto

2

Economia aziendale

7

Economia politica

3

Scienze motorie e sportive

2

TOTALE

32

*Il quadro orario della classe V sarà applicato a partire dall’a.s. 2014-2015



Il titolo di studio rilasciato al termine del corso summenzionato sarà quello di:

  • RAGIONIERE, PERITO COMMERCIALE E PROGRAMMATORE

per l'indirizzo Sistemi Informativi Aziendali

 

Il Ragioniere e Perito commerciale in Amministrazione, finanza e marketing a conclusione del percorso di studi avrà conoscenze e saperi che gli consentiranno di:

  • valutare, scegliere e adattare opportuni software applicativi utili alle esigenze dell’azienda;

  • gestire l’attività di marketing nel ciclo di vita dell’azienda, utilizzando opportunamente le tecnologie informatiche;

  • utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata degli aspetti amministrativi e finanziari di un’azienda;

  • occuparsi del trattamento automatizzato dei dati aziendali;

  • contribuire alla realizzazione di nuove procedure, connesse all'archiviazione, all'organizzazione della comunicazione in rete e alla sicurezza informatica;

  • utilizzare le competenze per riconoscere tutti i fattori che caratterizzano la responsabilità dell’impresa;

  • integrare le competenze dell’ambito professionale con quelle linguistiche ed informatiche per operare nel sistema informativo dell’azienda, contribuendo sia all’innovazione sia al miglioramento organizzativo e tecnologico dell’impresa.

  • utilizzare tecnologie e software applicativi per la gestione integrata di settori differenziati.

 

Il corso di Sistemi Informativi Aziendali, dopo la riforma, ha sostituito l'Indirizzo “Programmatori” (o Corso “Mercurio”): esso prevede l’insegnamento teorico e pratico dell’Informatica come materia a se stante non più come disciplina associata alla matematica. A conclusione del percorso di studi, pertanto, sarà stato formato un ragioniere specializzato in informatica ed esperto nel trattamento automatizzato dei dati aziendali.

Il diplomato sarà, inoltre, in grado di intervenire nei processi di analisi, sviluppo e controllo di sistemi informativi automatizzati per adeguarli alle più svariate esigenze; saprà inoltre occuparsi di progetti, anche complessi, finalizzati all'applicazione dell'informatica ai vari aspetti professionali.

La figura professionale del Ragioniere, Perito commerciale e Programmatore ha trovato in questi anni soddisfacente collocazione nelle posizioni di lavoro gestionale ed  informatico: ciò conferma la validità delle scelte di fondo che caratterizzano l'indirizzo.

Gli allievi che, nell’I.T.E. “G. Ferraris – A. Da Empoli” di Reggio Calabria, opteranno per la scelta di questo indirizzo avranno a disposizione ben quattro laboratori informatici nei quali sarà loro possibile applicare concretamente il frutto del lavoro teorico svolto in classe.

In conclusione, il diplomato in “Sistemi Informativi Aziendali” può inserirsi direttamente nel mondo del lavoro, accedere a qualunque indirizzo in ambito universitario, al sistema dell’istruzione e formazione tecnica superiore nonché ai percorsi di studio e di lavoro previsti per l’accesso agli albi delle professioni tecniche.





3.0 NUOVE PROSPETTIVE DELL’ISTITUTO: IL SETTORE LICEALE.

Il Consiglio Provinciale di Reggio Calabria in data 01/06/2010 aveva deliberato di procedere alla costituzione di uno o più istituti superiori con indirizzo scientifico, individuando quale possibile sede di Liceo Scientifico l’allora I.T.C. “Galileo Ferraris” di Reggio Calabria; successivamente lo stesso Consiglio Provinciale, in data 21/12/2010, e la Giunta Regionale, in data 24/01/2011, confermavano tale scelta, stabilendo quale sede di Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate il nostro Istituto.

L’offerta formativa del “Galileo Ferraris – Attilio Da Empoli” si è arricchita, dunque, di un percorso di studio liceale, capace di contribuire allo sviluppo della coscienza critica degli studenti, in relazione soprattutto all’incidenza della Scienza e della Tecnologia sul progresso culturale, civile e sociale dell’umanità.

Il corso di studi del Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate, pur nella consueta attenzione alle discipline umanistiche, si propone l’approfondimento della conoscenza dei concetti, dei principi e delle teorie scientifiche e dei vari processi tecnologici, anche attraverso esemplificazioni operative.

Importante risulta l’individuazione delle interazioni tra scienza e tecnologia e delle loro implicazioni culturali e la funzione delle tecnologie informatiche nelle acquisizioni scientifiche con l’apporto dei vari linguaggi (storico-naturali, matematici e simbolici).

Il percorso del Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate, pertanto, è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica; esso favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali.

Questo innovativo percorso di studio guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità basilari e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare i rapporti di reciprocità tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale.

L’opzione scienze applicate, in definitiva, fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche e all’informatica, nonché alle loro applicazioni pratiche nei diversi ambiti conoscitivi e lavorativi.

Può suscitare interesse negli studenti, poco attratti dal percorso liceale tradizionale, la scelta di introdurre nel percorso del Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate lo studio dell’INFORMATICA al posto del LATINO.

L’orario annuale delle attività e degli insegnamenti obbligatori per tutti gli allievi è di 27 ore settimanali nel primo biennio e di 30 ore settimanali nel secondo biennio e nel quinto anno.

A conclusione del percorso di studi è possibile accedere a qualsiasi facoltà universitaria, sebbene si raccomandino particolarmente gli studi nel campo dell’informatica e dell’ingegneria. Il diploma, comunque, può consentire l’inserimento nella realtà produttiva grazie a una preparazione specifica nel disegno assistito da calcolatore e nella programmazione.

 

3.1 Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate: il Primo biennio.

Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe I

classe II

Religione / Attività alternative

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

Storia e geografia

3

3

Lingua e cultura straniera (Inglese)

3

3

Matematica (con Informatica)

5

4

Fisica

2

2

Scienze naturali (Biologia, Chimica, Scienze della Terra)

3

4

Informatica

2

2

Disegno tecnico e Storia dell’Arte

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

TOTALE

27

27

 

 

3.2 Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate: Secondo biennio e quinto anno.

Liceo Scientifico – opzione Scienze Applicate

Discipline d'insegnamento

Ore settimanali

classe III

classe IV

classe V

Religione / Attività alternative

1

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

Storia

2

2

2

Filosofia

2

2

2

Lingua e cultura straniera (Inglese)

3

3

3

Matematica (con Informatica)

4

4

4

Fisica

3

3

3

Scienze naturali (Biologia, Chimica, Scienze della Terra)

5

5

5

Informatica

2

2

2

Disegno tecnico e Storia dell’Arte

2

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

TOTALE

30

30

30

 

 

 

Submit to FacebookSubmit to Twitter